Tra le molteplici attività innovative e lungimiranti per la promozione dello sviluppo delle opportunità commerciali, del turismo, della logistica e dei servizi finanziari, il 9 ottobre il CAERC (Centro per l’analisi delle riforme economiche e della comunicazione dell’Azerbaijan) terrà la terza conferenza internazionale sul polo commerciale digitale dell’Azerbaijan.

L’evento è stato intitolato con il nome di “Digitalizzazione della Via della Seta” ed è organizzato e promosso dallo stesso Centro per l’analisi delle riforme economiche e della comunicazione dell’Azerbaijan.

Lo scopo principale del “Center for Analysis of Economic Reforms and Communication” è quello di sviluppare proposte per la creazione di riforme economiche basate su dati micro e macroeconomici. Le ricerche sono dirette a garantire uno sviluppo economico sostenibile per il paese e, allo stesso tempo, a fornire previsioni a medio e lungo termine e una guida basata sull’analisi dei dati, per il governo e le agenzie incaricate dello sviluppo economico della Repubblica dell’Azerbaijan.

 

 

L’attenzione principale dell’evento, sarà rivolta quest’anno ai progetti digitali, alle tecnologie finanziarie e bancarie all’interno del contesto della Via della Seta. Allo stesso tempo, l’innovazione e le soluzioni di e-government saranno temi prioritari sul tavolo della discussione.

Kaspar Korjus, Amministratore delegato e fondatore del programma di e-Residency dell’Estonia (l’Estonia è un paese pionieristico nell’e-government e nella cittadinanza elettronica) parteciperà all’evento come ospite speciale. Riferirà sugli ultimi sviluppi dell’Estonia nello sviluppo di importanti servizi digitali per persone e aziende.

Nijat Asadli, direttore dell’hub del commercio digitale dell’Azerbaijan, ha dichiarato che questa sarà l’unica piattaforma al mondo ad offrire soluzioni digitali agli imprenditori locali, e servizi elettronici ai non residenti.

Rappresentanti di paesi come Stati Uniti, Israele, Russia, Regno Unito, Estonia, Turchia, Spagna e di molti altri paesi sono attesi alla conferenza.

Una joint venture pubblico-privato sarà inoltre sviluppata attraverso una firma elettronica all’interno dell’evento, come esempio di come i contratti elettronici possano aiutare in modo significativo a creare velocemente delle opportunità, in totale sicurezza e senza eccessiva burocrazia.

Sinalco seguirà da vicino l’evento per avere maggiori informazioni sui processi di innovazione e sui nuovi sviluppi in questo campo, al fine di facilitare i suoi partner e clienti nell’accesso alla prossima era in cui i servizi elettronici prolifereranno rapidamente.

Share This